Sezioni

Attivismo civico & Terzo settore Cooperazione & Relazioni internazionali Economia & Impresa sociale  Education & Scuola Famiglia & Minori Leggi & Norme Media, Arte, Cultura Politica & Istituzioni Sanità & Ricerca Solidarietà & Volontariato Sostenibilità sociale e ambientale Welfare & Lavoro

Leggi & Norme

Ogm: nasce il Comitato per la Biosicurezza

Sarà composto da otto membri e dovrà diffondere maggiore consapevolezza sulle conseguenze sociali e giuridiche legate alle novita' biotecnologiche

di Gabriella Meroni

Siglato un protocollo d’intesa fra il ministero della Sanita’ ed il Comitato Nazionale per la Biosicurezza e le Biotecnologie, con l’obiettivo di monitorare e approfondire i problemi legati alle piu’ avanzate scoperte scientifiche applicate alla medicina. ”Il documento -precisa il ministero in una nota- sancisce la costituzione di un Comitato paritetico, composto da otto membri, che si occupera’ di biotecnologia e biosicurezza, per diffondere maggiore consapevolezza sulle conseguenze sociali e giuridiche” legate alle novita’ biotecnologiche. Il Comitato Nazionale per la Biosicurezza e le Biotecnologie (CNBB), ricostituito nel 1997 con un decreto del presidente del Consiglio, ha tra i suoi compiti il coordinamento, l’armonizzazione e l’integrazione di piani, programmi e progetti di ricerca che riguardano, appunto, l’applicazione delle biotecnologie alla cura della salute umana. L’accordo siglato oggi prevede che ministero e Cnbb si consultino costantemente sulla materia e ridefiniscano ogni anno su quali settori concentrare la propria attenzione. All’interno del Cnbb operano infatti, ricorda la nota, specifici gruppi di lavoro che si occupano di clonazione e xenotrapianti. Alla fine di ogni anno, il Comitato redigera’ una relazione da presentare ai due firmatari del protocollo. L’accordo, di durata triennale, salvo decisioni contrarie da parte di uno dei due enti verra’ automaticamente riconfermato per un altro triennio.


Qualsiasi donazione, piccola o grande, è
fondamentale per supportare il lavoro di VITA