Sezioni

Attivismo civico & Terzo settore Cooperazione & Relazioni internazionali Economia & Impresa sociale  Education & Scuola Famiglia & Minori Leggi & Norme Media, Arte, Cultura Politica & Istituzioni Sanità & Ricerca Solidarietà & Volontariato Sostenibilità sociale e ambientale Welfare & Lavoro

Education & Scuola

Profughi: si risolve l’odissea del “Tampa”

I 400 clandestini saranno trasferiti in Papua Nuova Guinea e di qui in Nuova Zelanda

di Gabriella Meroni

La Corte federale di Melbourne ha dato il via libera al trasbordo su una nave militare australiana degli oltre 400 clandestini bloccati da una settimana a bordo del cargo norvegese ?Tampa?. I profughi saranno trasferiti in Papua Nuova Guinea prima di essere consegnati alla Nuova Zelanda (150) e allo Stato-isola di Nauru (circa 300), i due Paesi che hanno deciso di accoglierli. La decisione del giudice federale Tony North fa seguito a un esposto del ‘Coucil for Civil Liberties? di Melbourne, un’organizzazione per la difesa dei diritti civili, che chiedeva al governo di Canberra l?autorizzazione a sbarcare i clandestini sull’isola di Christmas. Il magistrato, contrariamente alle attese dell?organizzazione, ha dato ragione al piano negoziato dal premier John Howard di trasferire i profughi altrove e non in Australia. Dopo l’annuncio della decisione è immediatamente iniziata l’operazione per il trasbordo dei clandestini sulla ‘Manoora’, una nave militare australiana adibita al trasporto di truppe.


Qualsiasi donazione, piccola o grande, è
fondamentale per supportare il lavoro di VITA