Sezioni

Attivismo civico & Terzo settore Cooperazione & Relazioni internazionali Economia & Impresa sociale  Education & Scuola Famiglia & Minori Leggi & Norme Media, Arte, Cultura Politica & Istituzioni Sanità & Ricerca Solidarietà & Volontariato Sostenibilità sociale e ambientale Welfare & Lavoro

Famiglia & Minori

Sidney, apre la sala per eroinomani

Potrà accogliere fino a 200 tossicodipendenti al giorno e sarà dotata di personale specializzato. E' già polemica.

di Redazione

Sidney, nel quartiere a luci rosse di Kings Cross sta per aprire i battenti una sala riservata a chi si inietta eroina. La Corte suprema dell?Australia ha infatti respinto oggi un ricorso delle aziende locali che, ingaggiando una lunga battaglia legale, si erano opposte alla licenza accordata dalla polizia e dal ministero della Sanità ? oltre che dalla chiesa protestante Uniting Church – per aprire la ?sala droga?, pronta da tempo. Il giudice ha invece riconosciuto nella procedura la piena ?conformità alla legge?, aggiungendo che l’esperimento solleva ?grandi questioni di politica sociale, di morale, di filosofia sociale, e di welfare?, ma non è compito della corte esprimere un giudizio in merito. E? stato il governo del Nuovo Galles del Sud a finanziare con denaro confiscato a criminali la trasformazione di una vecchia sala giochi nel centro modernissimo, attrezzato e dotato di personale specializzato. Potranno usarla fino a 200 tossicodipendenti al giorno: la sperimentazione durerà 18 mesi, dopo di che il governo deciderà se renderla permanente.


Qualsiasi donazione, piccola o grande, è
fondamentale per supportare il lavoro di VITA