Sezioni

Attivismo civico & Terzo settore Cooperazione & Relazioni internazionali Economia & Impresa sociale  Education & Scuola Famiglia & Minori Leggi & Norme Media, Arte, Cultura Politica & Istituzioni Sanità & Ricerca Solidarietà & Volontariato Sostenibilità sociale e ambientale Welfare & Lavoro

Torna il Laboratorio Nazionale dei Volontari

Oltre cento volontari al settimo laboratorio nazionale, dedicato all'infanzia a rischio povertà in Italia. Qui verrà presentata anche la nuova "adozione in vicinanza"

di Redazione

Torna nel weekend il settimo Laboratorio Nazionale dei Volontari della Fondazione “aiutare i bambini”, organizzazione a favore dell’infanzia in difficoltà. L’appuntamento è in Toscana, a Laterina, dove si riuniranno da venerdì 31 maggio a domenica 1 giugno più di cento volontari.

Tra i volontari di “aiutare i bambini” ci sono uomini e donne di ogni età, che per un periodo di una o due settimane partono con destinazione i Paesi più poveri di Africa, Asia o America Latina per esperienze di aiuto ai bambini, là dove la Fondazione sostiene asili, scuole, mense, case di accoglienza. Ma ci sono anche centinaia di volontari che si mobilitano in Italia, in occasione degli eventi nazionali organizzati dalla Fondazione, scendendo in piazza per raccogliere fondi.

Il Laboratorio di quest’anno, intitolato “Io speriamo che me la cavo”, avrà come tema la povertà infantile in Italia e sarà aperto, nella mattinata di sabato, dall’intervento di saluto da parte di Stefania Magi, Assessore alle Politiche per l’integrazione del Comune di Arezzo. “La realtà aretina – ha dichiarato l’Assessore Stefania Magi – è onorata di essere stata scelta per ospitare questo Laboratorio Nazionale. Arezzo ha da sempre una forte attenzione ai temi dell’infanzia e della povertà. Due temi che anche nel nostro Paese tendono oggi a sovrapporsi. La crisi economica amplia la fascia “grigia” delle famiglie in difficoltà e amplifica il disagio di quelle immigrate. I più colpiti sono, come sempre, i bambini ai quali siamo chiamati, tutti quanti, a garantire l’assoluto diritto ad un’infanzia serena”.

Il Laboratorio Nazionale sarà anche l’occasione per presentare ufficialmente le nuove iniziative della Fondazione. “Quest’anno, in particolare – anticipa Goffredo Modena, Presidente di “aiutare i bambini” – illustreremo lo strumento delle ‘adozioni in vicinanza’, pensate per chi voglia dare un aiuto ai bambini che vivono in condizioni di povertà e disagio in Italia”. Per saperne di più sulle adozioni a distanza e in vicinanza, la Fondazione invita tutti alle “Giornate delle adozioni a distanza e in vicinanza”: sabato 8 e domenica 9 giugno, i volontari saranno presenti in oltre 30 piazze italiane e 31 megastore Prénatal (l’elenco completo delle piazze è pubblicato sul sito www.aiutareibambini.it).

 “I commenti entusiasti degli oltre cento volontari che sono intervenuti allo scorso Laboratorio Nazionale – conclude Modena – ci hanno spinto a riproporre questo magnifico angolo d’Italia come scenario per il nostro incontro annuale. Qui abbiamo trovato il contesto e l’accoglienza migliori per fare di questa esperienza un momento di crescita e di formazione umana e professionale, ma anche un’occasione gioiosa di incontro e condivisione”.

 


Qualsiasi donazione, piccola o grande, è
fondamentale per supportare il lavoro di VITA