Liguria

Una comunità in armonia con il territorio nei borghi finalesi

Patrimonio storico-artistico e attività outdoor sono il connubio che ha permesso la rinascita di Finalborgo nel cuore della riviera ligure di ponente. Nel medievale centro storico convivono per 365 giorni l’anno sia gli appassionati di mountainbike e trekking sia quelli che amano passeggiare tra vicoli rianimati da nuovi artigiani

di Redazione

Nei borghi del Finalese, nel cuore della Riviera ligure di Ponente, c’è una comunità vivace, attiva, coesa, profondamente innamorata del proprio territorio e costantemente impegnata per tutelarlo e valorizzarlo in tutti i suoi aspetti, ambientale e naturale, culturale, socioeconomico.

Il connubio tra patrimonio e sport outdoor

Negli ultimi decenni Finalborgo, segnalato come uno dei “Borghi più Belli d’Italia”, ha vissuto una vera e propria rinascita, all’insegna del connubio tra uno straordinario patrimonio storico-artistico, custodito dal Mudif – Museo Diffuso del Finale, e il fenomeno dell’outdoor, che grazie al consorzio Finale Outdoor Region, ha reso Finale Ligure punto di riferimento a livello internazionale per gli appassionati di mountain bike, arrampicata e trekking.

Grazie a queste due anime, che coesistono armonicamente, il centro storico medievale è vivo 365 giorni all’anno. Accanto alle tracce dell’antico passato del borgo e alle più moderne insegne dell’outdoor, una comunità di artigiani, riunita sotto il marchio Fatto a Mano a Finalborgo, reinterpreta in chiave moderna mestieri tradizionali, dal ferro battuto alla carta, passando per una moda etica e sostenibile.

E negli splendidi Chiostri di Santa Caterina, cuore della vita culturale del borgo, c’è spazio anche per l’inclusione lavorativa delle fasce deboli, con il Bistrot Sociale NonUnoMeno, promosso dalla cooperativa Jobel in collaborazione con Anffas e gestito da ragazzi con lieve disabilità intellettiva o in condizioni di fragilità. 

La sede dell’associazione Fatto a Mano a Finalborgo

La piena consapevolezza del valore e della bellezza del paesaggio naturale e culturale del territorio unisce la comunità dei borghi finalesi nell’impegno quotidiano per proteggerlo e preservarlo: dalle iniziative promosse dal consorzio For per la pulizia e la manutenzione dei sentieri al progetto di sensibilizzazione ecologica dei giovani di Sfuso Diffuso, che dalla vicina Calice Ligure coinvolgono tutta la vallata in attività sostenibili e a basso impatto ambientale, fino alla creazione del nuovo Parco del Promontorio di Varigotti, in seguito a un impegnativo progetto di restauro ambientale, volto a ripristinare il suo fragile ecosistema e a proteggerne la biodiversità.

Per andare alla scoperta del territorio: www.visitfinaleligure.it


Qualsiasi donazione, piccola o grande, è
fondamentale per supportare il lavoro di VITA