Sezioni

Attivismo civico & Terzo settore Cooperazione & Relazioni internazionali Economia & Impresa sociale  Education & Scuola Famiglia & Minori Leggi & Norme Media, Arte, Cultura Politica & Istituzioni Sanità & Ricerca Solidarietà & Volontariato Sostenibilità sociale e ambientale Welfare & Lavoro

Solidarietà & Volontariato

Vertice Fao: Berlusconi lo vuole spostare?

Dopo i fatti del G8 il premier starebbe pensando di non tenere più il vertice a Roma, come programmato. Lo apprende l'agenzia Adnkronos

di Gabriella Meroni

‘Scottato’ dai fatti di Genova, il governo starebbe lavorando affinche’ il vertice mondiale della Fao sulla fame, indetto a Roma per il 10 novembre prossimo, si tenga in un altro paese, possibilmente uno di quelli del terzo mondo interessato direttamente dal flagello della fame. La notizia, apprende l’Adnkronos, sarebbe stata data da Silvio Berlusconi ai senatori di Fi durante la riunione di ieri a palazzo Madama. All’origine della decisione ci sarebbe la volonta’ di far si’ che davvero l’attenzione dell’Occidente sia rivolta al problema della fame. Al contempo, con questa scelta si eviterebbe il rischio di nuovi scontri, come quelli gia’ avvenuti durante il G8 a Genova. Gli stessi leader del movimento antiglobalizzazione, del resto, nel corso dell’ultima conferenza stampa tenuta a Genova, si sono dati appuntamento a Roma per il prossimo 10 novembre. Sempre a quanto si apprende, il governo italiano avrebbe gia’ fatto presente alla Fao in un recente incontro, il desiderio di far si’ che il vertice si tenga in un altro paese, visti anche gli sforzi gia’ sostenuti per il G8 di Genova e si sarebbe detto disponibile a contribuire alla organizzazione del meeting anche a livello finanziario.


Qualsiasi donazione, piccola o grande, è
fondamentale per supportare il lavoro di VITA