Finanza Esg

Bcc Iccrea, finanziamenti a impatto sociale a 7,6 miliardi di euro

Il gruppo bancario cooperativo ha approvato la dichiarazione non finanziaria per il 2023. Grande attenzione alla Esse di social. Circa 49 milioni di euro al fondo mutualistico per lo sviluppo della cooperazione

di Nicola Varcasia

Finanziamenti a impatto sociale pari acirca 7,6 miliardi di euro nell’ultimo anno. È uno dei dati più significativi comunicati dal gruppo bancario cooperativo Bcc Banca Iccrea, nell’ambito dell’approvazione della dichiarazione consolidata non finanziaria (Dcnf) 2023 del gruppo. In generale, oltre l’81% degli impieghi lordi del gruppo, che si attestano nel 2023 a oltre 94 miliardi di euro, è a favore di famiglie e piccole e medie imprese, mentre i finanziamenti a impatto ambientale sono pari a 748 milioni di euro.

Strategie sostenibili

Sostenibilità, transizione verde e un impatto sociale positivo, spiega il Gruppo in una nota, si confermano fattori prioritari nelle strategie perseguite. L’obiettivo è di continuare a supportare lo sviluppo del tessuto sociale ed economico dei territori d’insediamento delle Bcc, indirizzando le risorse finanziarie verso impieghi e investimenti sostenibili.

Anche beneficienza

Tornando ai numeri, l’azione effettuata dalle Bcc a supporto dei territori di insediamento, testimoniata da numerose iniziative di beneficenza e sponsorizzazioni, ammonta complessivamente a oltre 47 milioni di euro. Nel contesto delle elargizioni viene rilevata anche la quota – pari al 3% dell’utile netto – destinata dalle Banche Affiliate al fondo mutualistico di riferimento per la promozione e lo sviluppo della cooperazione “Fondosviluppo” che, nel 2023, si attesta a circa 49 milioni di euro.

Social bond

Sul fronte del risparmio gestito, i risultati 2023 evidenziano la grande attenzione del Gruppo nel promuovere investimenti sostenibili. L’Asset under management ESG ha superato i 10,9 miliardi di euro attestandosi al 44% del totale delle masse gestite e collocate dal Gruppo. A inizio del 2024, il Gruppo ha concluso l’emissione di un terzo social bondda 500 milioni di euro, con l’obiettivo di supportare l’economia reale attraverso l’erogazione di finanziamenti a favore di piccole e medie imprese che operano in aree economicamente svantaggiate, giovani imprenditori e imprenditoria femminile.

Ambiente ed emissioni

Riguardo all’impatto ambientale, il Gruppo ha comunicato ulteriori passi anche sotto il profilo del controllo delle emissioni. È proseguito, specifica la nota, il percorso di contenimento e riduzione delle emissioni di gas serra con risultati positivi sia con riferimento alle emissioni dirette derivanti dalle attività del Gruppo(scope 1: 10.385 tonnellate di anidride carbonica equivalente – tCo2eq) che a quelle indirette derivanti dai consumi di energia elettrica acquistata da terzi (scope 2: 6.909 tCo2eq). Inoltre, la Dcnf include anche la rendicontazione delle emissioni finanziate dal Gruppo (scope 3 di portafoglio) i cui valori sono risultati in miglioramento rispetto allo scorso anno, attestandosi a circa 14,7 milioni di tonnellate di Co2 equivalente, corrispondenti a una intensità pari a 330,3 tonnellate di Co2 per ciascun milione finanziato.

Il commento

«Attraverso tutte queste azioni concrete abbiamo rafforzato la nostra attenzione alle comunità delle nostre Bcc con un impegno trasversale sui fattori Esg – ha commentato Giuseppe Maino, presidente del gruppo Bcc Iccrea. Gli obiettivi raggiunti e i numeri rappresentati confermano il percorso di crescita sul fronte degli ambiti non strettamente finanziari e la nostra volontà di continuare, alla stessa stregua di quanto fatto nel 2023, ad aggiungere altri tasselli per un nuovo futuro sul fronte ambientale, sociale e del buon governo».

Foto in apertura, elaborazione da Nik su Unsplash


Qualsiasi donazione, piccola o grande, è
fondamentale per supportare il lavoro di VITA