Pubblicità

Analisi

Casa, troppe famiglie alle prese con l’emergenza mutuo

Emergenza mutuo: la società benefit Save your home presenta i nuovi dati dell’Osservatorio Salvalatuacasa e fa il punto sull’efficacia delle misure a supporto delle famiglie

di Alessio Nisi

casa

Save Your Home, società benefit che aiuta le persone con mutui in sofferenza a salvare la propria casa dalla svendita in asta, presenterà il prossimo 8 novembre la seconda edizione dell’Osservatorio Salvalatuacasa, realizzato in collaborazione con Nomisma. L’osservatorio approfondisce la situazione economica delle famiglie italiane, sempre più afflitte dal caro vita e impossibilitate a sostenere le rate del mutuo. In particolare l’analisi farà il punto sulla situazione del mercato immobiliare italiano e delle famiglie sempre più alle prese con l’aumento di affitti e delle rate del mutuo. Sull’evoluzione delle aste immobiliari tra 2019 e 2023 e il rischio di svalutazione di mercato delle proprietà.

I dati. Il report scatterà anche una fotografia della qualità dei crediti con i trend storici dei mutui ipotecari incagliati e in sofferenza e farà il punto sull’efficacia delle misure a supporto delle famiglie: dalle surroghe, alle rinegoziazioni e sospensione delle rate concesse dalle banche. QUI le info per partecipare.

Emergenza mutui, le proposte

Nel corso dell’iniziativa spazio anche a “Emergenza Mutui. Quali soluzioni mettere in campo?”, tavolo di discussione moderato da Giampaolo Cerri, caporedattore di VITA, testata del Terzo settore e dell’innovazione sociale. Il primo panel, intitolato “Prima esperienza normativa ad alto impatto sociale”, mira ad individuare e valutare l’impatto delle iniziative a sostegno delle famiglie, come la prima applicazione della cartolarizzazione a valenza sociale, il nuovo strumento di salvaguardia del diritto all’abitazione che si aggiunge a surroghe, sospensioni e rinegoziazioni. Previsti gli interventi di Giulio Della Croce, notaio in Milano, Gianfranco Dote, ceo di Syho Save Your Home, Raffaele Faragò, ceo di 130 Servicing, Ivano Giacomelli, segretario nazionale Codici, e di Michele Mariotto, direttore di Acli Servizi Trentino.

Gestione dei crediti deteriorati e soluzioni di impatto

A seguire, parleranno de “L’impatto negativo sulle famiglie delle attività di gestione dei crediti deteriorati”, Fabio Cesare, avvocato esperto della composizione della crisi Camera di Commercio di MI-MB-LO, Francesco Torre, avvocato Studio Gentili&Partners, Alessandra Scerra, amministratore Esdebitami Retake, Fabio Stupazzini, managing director A&F. Nell’ultimo tavolo, intitolato “La risposta delle istituzioni”, saranno presenti Giovanni Luca Cannata, vicepresidente della V Commissione Bilancio, Tesoro e Programmazione, Carmen Letizia Giorgianni, membro della V Commissione Bilancio, Tesoro e Programmazione, Gian Antonio Girelli, membro della XII Commissione Affari Sociali della Camera, Anna Rita Patriarca, membro della XII Commissione Affari Sociali della Camera e Alessandra Staderini, Servizio Educazione Finanziaria di Banca d’Italia.

Alle istituzioni, alle parti politiche e ai rappresentanti del mondo creditizio che interverranno al panel sarà chiesto di valutare soluzioni di benefico impatto sociale più incisive di quelle attualmente disponibili, soprattutto sui mutui incagliati o a sofferenza delle famiglie, come l’applicazione a carattere sistemico della cartolarizzazione a valenza sociale per garantire un benefico impatto sociale.

In apertura foto di Luke Stackpoole per Unsplash


Qualsiasi donazione, piccola o grande, è
fondamentale per supportare il lavoro di VITA