Sezioni

Attivismo civico & Terzo settore Cooperazione & Relazioni internazionali Economia & Impresa sociale  Education & Scuola Famiglia & Minori Leggi & Norme Media, Arte, Cultura Politica & Istituzioni Sanità & Ricerca Solidarietà & Volontariato Sostenibilità sociale e ambientale Welfare & Lavoro

Estate

Sorrisi, spettacoli e terapia: a Milano il nuovo Dynamo City Camp (con coworking)

Il Dynamo City Camp di Milano, per bambini e ragazzi (6/17 anni) con patologie gravi, offre nuove attività (sempre gratuite) di terapia ricreativa includendo un teatro e uno spazio di coworking per i genitori. Grazie (anche) al sostegno di Mediobanca Premier

di Sabina Pignataro

È iniziato un nuovo Dynamo City Camp per i bambini e giovani dai 6 ai 17 anni di Milano con patologie gravi o croniche, e in particolare disturbi del neurosviluppo, autismo. All’interno degli spazi del centro di via Bovio (zona Maciachini), interamente dedicati alle attività di Terapia Ricreativa, gli ospiti del Camp possono beneficiare gratuitamente di programmi progettati ad hoc, basati sul divertimento e lo svago, coltivando la fiducia nelle proprie potenzialità.
Due le novità principali del Dynamo City Camp di Milano di quest’anno: la presenza di un nuovo teatro interno, realizzato, ristrutturato e allestito grazie al  contributo Mediobanca Premier.

La seconda novità è la creazione di uno spazio di coworking per ospitare i  genitori e i caregiver mentre i propri figli svolgono le loro attività. Sapere che i figli sono vicini e in un ambiente sicuro riduce lo stress e l’ansia dei genitori; facilita la gestione del tempo e degli impegni, consentendo ai genitori di lavorare senza allontanarsi troppo; promuove la creazione di una comunità di supporto tra genitori con esperienze simili, favorendo scambi di informazioni e consigli.

Il City Camp di Milano, nato nel 2023, oggi, grazie alla donazione di 150mila euro di Mediobanca Premier, è stato arricchito di nuovi spazi per la terapia ricreativa che includono laboratori teatrali, sedute per l’allestimento di spettacoli, costumeria, bagni e spogliatoi accessibili, aree di proiezione e regia. Le attività di teatro e musical, realizzate secondo Terapia Ricreativa Dynamo, sono progettate e proposte dallo Staff Dynamo all’interno del City Camp insieme a radio, studios e doppiaggio, musica, circo, arte e storytelling sensoriale.

«Siamo felici di rinnovare e di aggiungere una nuova tappa alla collaborazione con Dynamo Camp che è ormai attiva da diversi anni», commenta Marta Giaretta, Direttore Centrale Marketing di Mediobanca Premier. «Sostenendo il progetto territoriale del City Camp, contribuiamo fattivamente a una sempre più ampia diffusione della terapia ricreativa, stabilizzando in forma definitiva la sede del City Camp milanese, che accompagnerà le attività in città con laboratori pomeridiani e attività creative non solo nei mesi estivi ma per tutto l’anno».

Il Dynamo City Camp di Milano serve una comunità di 525 beneficiari diretti, bambini e ragazzi con patologie gravi o croniche, disturbi del neurosviluppo o condizioni di disabilità, e oltre 900 beneficiari. “Grazie a Mediobanca Premier per il sostegno a un progetto fondamentale nello sviluppo dei programmi Dynamo sul territorio»,  è il ringraziamento di Maria Serena Porcari, Ceo di Dynamo Camp.

Le finalità

Far vivere ai bambini esperienze sfidanti, divertenti ed emozionanti, in totale sicurezza, secondo la Terapia Ricreativa Dynamo, con staff specializzato e formato per gestire le problematiche di bambini affetti da patologie gravi, e in totale sicurezza medica.

Finalità ultima è far riacquisire loro, grazie alla Terapia Ricreativa Dynamo, fiducia in se stessi e benefici permanenti nella gestione della malattia e della vita, e, specialmente nei casi più gravi,  contribuire a dare loro sollievo e “occasioni di vita”.

Secondo una ricerca condotta da SeriousFun Children’s Network, di cui fa parte Dynamo Camp, con l’Università di Yale, che ha coinvolto i Camp SeriousFun nel mondo, incluso Dynamo Camp, i genitori hanno rilevato nei propri figli, dopo il periodo al Camp: il 78% un incremento nella sicurezza in se stessiil 73% un incremento di autostimal’81% un incremento di maturitàil 76% un incremento in indipendenzail 72% un accresciuto interesse a partecipare ad attività socialiil 79% un’apertura a sperimentare nuove attività e esperienze.

Si ringrazia l’ufficio stampa per le foto


Qualsiasi donazione, piccola o grande, è
fondamentale per supportare il lavoro di VITA