Sezioni

Attivismo civico & Terzo settore Cooperazione & Relazioni internazionali Economia & Impresa sociale  Education & Scuola Famiglia & Minori Leggi & Norme Media, Arte, Cultura Politica & Istituzioni Sanità & Ricerca Solidarietà & Volontariato Sostenibilità sociale e ambientale Welfare & Lavoro

Cooperazione & Relazioni internazionali

Tomba e Ronaldo per i bimbi di Sarajevo

L’iniziativa è dell’Associazione sport e cultura per la Bosnia. Slalom della pace sulle nevi e una serata con le star del calcio. Il 23 dicembre, in diretta tv su Italia 1

di Francesco Di Nepi

Sarajevo. Anzi, vicino a Sarajevo, precisamente sulle montagne circostanti la città. Lì, grazie all?iniziativa dell?Associazione sport e cultura per la Bosnia, guidata in Italia da Mira Poljo, presto si inizierà la costruzione di una casa-albergo per i tantissimi orfani bosniaci. E i fondi? Cercheranno di reperirli i volontari dell?associazione che stanno organizzando, proprio a Sarajevo, un?iniziativa benefica per martedì 23 dicembre 1997. L?obiettivo è quello di reperire soldi con i quali finanziare la costruzione e l?allestimento dell?edificio. Struttura che, posizionata in un ambiente sano e tranquillo, permetterebbe a tanti ragazzi di rivedere la luce dopo quattro lunghissimi anni vissuti in tristi e buie cantine. Il programma previsto per il 23 dicembre consiste in due eventi principali: la mattina si dovrebbe svolgere sulla Bjelasnica, a monte di Sarajevo, neve permettendo, uno ?slalom della pace? a cui parteciperanno i 40 migliori sciatori del mondo, Alberto Tomba compreso. La sera, invece, gran galà e spettacolo in teatro con l?intervento di cantanti e personaggi dello sport. E ci sarà anche la diretta televisiva. Sì, perché anche Italia1, inserendo la gara di sci nel palinsesto serale, contribuirà alla realizzazione dell?obiettivo prefissato. Ma il piatto forte, sicuramente il più costruttivo, sarà un?asta benefica nel corso della quale saranno messe in vendita al miglior offerente le maglie autografate di campioni del nostro calcio: il liberiano George Weah, ?perla nera? del Milan, seguito a ruota dal ?fenomeno? Ronaldo e dal capitano dell?Inter Giuseppe Bergomi, che ha volentieri offerto la propria. Ora si attendono, oltre a quelle di altri importanti personaggi del mondo del calcio, le maglie griffate da due cestisti di fama mondiale, protagonisti del campionato di basket Nba: si chiamano Tony Kukoc e Michael Jordan. Per informazioni: 051/341723.


Qualsiasi donazione, piccola o grande, è
fondamentale per supportare il lavoro di VITA