Repubblica centrafricana
9 Agosto Ago 2017 1015 09 agosto 2017

Esclusivo. Faustin-Archange Touadéra : "I centrafricani sono contrari all’impunità"

È considerato uno dei paesi più poveri e instabili dell’Africa. Alla sua guida, c’è un professore di matematica eletto nel 2016 sotto gli applausi della Comunità internazionale per dirigere uno Stato che controlla soltanto due province su 14. Nonostante le violenze che oppongono i gruppi armati e oltre il 20% della popolazione costretta alla fuga, Faustin-Archange Touadéra ribadisce in questa intervista esclusiva rilasciata a Vita.it e un pool di media africani la sua “volontà di ristabilire la pace e la sicurezza in Centrafrica attraverso il dialogo e un’accelerazione del programma di disarmo”.