Aido

Dire sì alla donazione di organi in vita è una scelta etica

28 Ottobre Ott 2022 0912 28 ottobre 2022

“Dire sì alla donazione di organi in vita è una scelta etica che coincide con un atto di generosità anche vero i propri congiunti": a ricordarlo è Daniele Damele di Aido

  • ...
Aido
  • ...

“Dire sì alla donazione di organi in vita è una scelta etica che coincide con un atto di generosità anche vero i propri congiunti": a ricordarlo è Daniele Damele di Aido

“Dire sì alla donazione di organi in vita è una scelta etica che coincide con un atto di generosità anche vero i propri congiunti i quanto si previene ed evita a questi ultimi di dover scegliere per un proprio caro in un momento del tutto particolare come quello del distacco a causa della morte”: è un passo della relazione resa dall’Amministratore nazionale di AIDO, Associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule, Daniele Damele, che è anche responsabile nazionale della comunicazione, al convegno “1° Colloquio internazionale di “Bioetica e diritto”, dottorato di ricerca in “Law and Cognitive Neuroscience” dal titolo “Discorsi sulla vita: un approccio interdisciplinare tra etica, bioetica e biodiritto” promosso dall’Università Niccolò Cusano di Roma.

Damele ha snocciolato le cifre riferite ad Aido nazionale dal numero di iscritti Aido a quello dei volontari attivi sino alla scadenza del 50esimo anno di attività del 2023 soffermandosi sulle modalità di scelta consapevole riferita alla donazione di organi invitando gli altri relatori e i numerosi partecipanti al convegno a visitare il sito www.aido.it dove sono disponibili numerose informazioni sulla cultura della donazione di organi.

In apertura d’intervento Damele ha portato i saluti della presidente nazionale Aido, Flavia Petrin, e della Giunta nazionale e si è riferito ai proficui rapporti in essere tra Aido e Ministero della salute per il tramite del Centro nazionale trapianti.

Sono circa 3778 i trapianti di organi eseguiti nel 2021 da donatori deceduti o viventi, 362 da vivente, 18506 di tessuti, 931 di cellule staminali, 163 pediatrici. È questa lasituazione in materia di trapianti di organi nel nostro Paese. La Lombardia resta la regione dove si eseguono più trapianti. Di fatti nell’anno 2021 ne sono stati eseguiti circa 686, sommando quelli da donatori deceduti e da donatori viventi. Segue il Venetocon 523, l’Emilia-Romagna con 486, il Piemonte con 452 e il Lazio con 396. La primaregione del Meridione è la Sicilia con 261, seguita da Puglia (124) e Campania (118). Fanalino di coda l’Umbria con 7 trapianti eseguiti.
Secondo le leggi vigenti in materia di trapianti di organi chi è in vita può esprimere o meno il consenso alla donazione.

Grazie all'app di AIDO Associazione Italiana per la Donazione di Organi Tessuti e Cellule è semplicissimo esprime il consenso alla donazione di organi: basta avere lo Spid o la firma digitale.
Scegli di diventare donatore, fallo ora! http://sceglididonare.it/diventa-donatore/

Contenuti correlati