Il progetto di legge

5 per mille, la legge per la stabilizzazione

2 Luglio Lug 2013 1350 02 luglio 2013

Domani a Roma il deputato democratico Luigi Bobba presenterà un Ddl (il testo in allegato) per la stabilizzazione senza tetto che ha già il consenso di un centinaio di parlamentari: «La proposta sarà inserita nella prossima legge di Stabilità».

  • ...
  • ...

Domani a Roma il deputato democratico Luigi Bobba presenterà un Ddl (il testo in allegato) per la stabilizzazione senza tetto che ha già il consenso di un centinaio di parlamentari: «La proposta sarà inserita nella prossima legge di Stabilità».

Lugi Bobba atto terzo. Il deputato del Partito democratico, ex numero uno delle Acli, di questi tempi è senza dubbio il parlamentare più attivo sul fronte del 5 per mille. Prima l’interrogazione parlamentare per conoscere l’effettiva destinazione dei fondi dell’edizione 2011, poi l’iniziativa in commissione Bilancio d’accordo con il presidente Francesco Boccia per dare comunicazione pubblica dell’auspicio- seppur fatto a titolo personale – del viceministro Stefano Fassina per la stabilizzazione del 5 mille senza alcun tetto. Infine, domani mattina presso la sala stampa della Camera dei deputati la presentazione ufficiale, il progetto di legge (in allegato il testo e la lista dei firmatari) che già conta un centinaio di firmatari fra cui Raffaello Vignali del Pdl e Milena Santerini di Scelta civica che appunto raccoglie pienamente gli “auspici” di Fassina.

Bobba, sicuro che sia il momento giusto?
Mi sembra proprio che il contesto sia favorevole. Del resto Fassina, che ha ben presente il proposta che presenteremo domani, avrà anche parlato a titolo personale, ma è pur sempre il viceministro dell’Economia.

Quali sono i contenuti qualificanti del ddl?
I due fattori principali sono naturalmente la stabilizzazione e la cancellazione del tetto.

A quanto ammonterà la copertura?
500 milioni di euro.

Non pochi di questi tempi…
Sì, ma è anche vero che sono appena cento in più rispetto al tetto dell’ultimo 5 per mille. E poi lo ribadisco: mi sembra che ci siano tutte le condizioni per portare a casa un risultato che alla fine dello scorso anno avevamo mancato solo per la conclusione precipitosa della legislatura. E poi non dimentichiamo che questa è una norma che vogliono almeno 17 milioni di cittadini, tanti quanti sono stati i contribuenti ad aderire al 5 per mille 2011.

Che tempi prevede?
Il progetto di legge probabilmente sarà inserito nella prossima legge di Stabilità.