Welfare

Nuovi servizi per l’assistenza, due giorni per il futuro

Il non profit che si dedica ai più fragili fa il punto sul cambiamento e prepara le azioni di domani. A Marina di Massa il convegno nazionale Uneba

di Alessio Nisi

Il non profit dell’assistenza agli anziani e alle persone fragili si ritrova per fare il punto sui grandi scenari di cambiamento in Italia ed Europa nel settore socio-sanitario e socio-educativo: con un focus in particolare sulla Legge delega Anziani, la Legge delega Disabilità, la Riforma del Terzo Settore, la Legge Concorrenza e sicurezza sul lavoro. È questa la traccia e gli obiettivi di “I nuovi scenari del welfare – Verso una nuova organizzazione dei servizi”, convegno di due giorni promosso da Uneba Nazionale, in collaborazione con Uneba Toscana e con il contributo del ministero del Lavoro. In programma 27 e 28 ottobre alla Scuola superiore di Scienze dell’Educazione “San Giovanni Bosco” di Marina di Massa.

L’appuntamento conta, tra i relatori, Cristiano Gori, coordinatore del Patto per un nuovo Welfare sulla Non Autosufficienza, e Vanessa Pallucchi, Portavoce nazionale del Forum del Terzo Settore. È stata invitata la viceministra del lavoro Maria Teresa Bellucci.

Uneba guarda al futuro

Negli ultimi anni, l’impegno culturale e sociale da parte delle organizzazioni attive in Uneba (voce del non profit, con oltre mille enti associati dediti a anziani non autosufficienti, persone con disabilità, famiglie in difficoltà), ha permesso la costruzione di “comunità di pratica”, dove si sono condivise idee, buone pratiche, iniziative politiche e sindacali. Grazie a questo impegno, Uneba è diventato un soggetto politico-sindacale di riferimento per altre realtà del Paese, anche quelle di rappresentanza sindacale, dell’informazione e della formazione. In questo quadro il convegno di Marina di Massa ha l’obiettivo di individuare, raccogliere e supportare ulteriormente le azioni di Uneba dei prossimi anni. 

Scenari di cambiamento

Due le sessioni di lavoro. La prima, quella di venerdì, è dedicata all’approfondimento scientifico, l’altra, quella di sabato, alle prime scelte da prendere, quelle strategiche ed operative.

Venerdì Cristiano Gori interviene con una relazione su “Gli scenari di cambiamento in Italia e in Europa  nel settore socio-sanitario e socio-educativo: Terzo Settore, mercato ed economia civile a confronto”. 

Di “Legge delega n° 33/2023 – Riforma della  non autosufficienza e Legge delega 227/21 –  Riforma della disabilità” si occupano Virginio Marchesi, Presidente Uneba Milano e Virginio Brivio, Coordinatore Commissione PNRR Uneba Lombardia. 

Spazio poi a Valentina Blandi, Coordinatrice del Villaggio ‘Lavoro e Cura’ di Economy of Francesco con un approfondimento su “Uneba protagonista dei cambiamenti di paradigma dell’operatività del Terzo Settore: obiettivi, iniziative, attività e strumenti” e a Vanessa  Pallucchi e Luca Degani, componente  del Consiglio Nazionale del Terzo Settore, con “Riforma del Terzo Settore: stato attuativo”.

Concorrenza e sicurezza sul lavoro

Ad aprire la sessione di sabato i cambiamenti nel settore sociosanitario portati dalla legge 118/22 sulla concorrenza, focus dell’intervento di Alberto V. Fedeli, dell’Osservatorio Giuridico Uneba. Massimo Scarpetta di Uneba nazionale presenterà invece le novità normative sulla sicurezza sul lavoro. A seguire le relazioni del vicepresidente Uneba nazionale Giuseppe Grigoni e del presidente Uneba Veneto Francesco Facci

In apertura foto di Carolina Heza per Unsplash


Qualsiasi donazione, piccola o grande, è
fondamentale per supportare il lavoro di VITA