VITA

Osserv. Codici: "italiani sempre più indebitati"

9 Marzo Mar 2007 0100 09 marzo 2007

In Lombardia 20 mila persone l'anno in coda al banco dei pegni

  • ...
  • ...

In Lombardia 20 mila persone l'anno in coda al banco dei pegni

Aumentano sempre piu' gli italiani in fila al banco dei pegni. A segnalarlo è l'Osservatorio dell'associazione Codici, secondo il quale il fenomeno e' ricomparso a partire dal 2002, in coincidenza con la crisi economica che ha contribuito a cambiare radicalmente lo stile di vita degli abitanti del Belpaese. ''Persino in Lombardia - afferma il segretario nazionale Ivano Giacomelli - il carovita spinge almeno 20 mila persone all'anno a rivolgersi al servizio credito su pegno della Banca regionale europea. Un boom di richieste che dal gennaio all'aprile del 2004 ha visto 6.200 persone impegnare gioielli, collane, orologi da collezione e fedi matrimoniali. Gente qualunque e sempre piu' in difficolta' che fa la fila agli sportelli, di loro solo il 90% , dopo circa sei mesi, riscatta i gioielli, il restante 10% non si presenta piu' e i gioielli finiscono all'asta''. Un trend che e' destinato per Codici ad accentuarsi dopo la decisione della Banca Centrale Europea ad alzare i tassi d'interesse di 0,25 punti, ''ennesima stangata ai cittadini, sempre piu' con l'acqua alla gola''