Innovazione

Olanda: arriva la bici salvaciclisti

9 Gennaio Gen 2015 1552 09 gennaio 2015

Progettata dall’Agenzia Olandese per le Scienze Applicate la Smart Bike è dotata di sensori in grado di avvertire il ciclista in caso ogni volta che le auto o altri ostacoli si avvicinano e rischiano di colpirlo, con una vibrazione del manubrio e del seggiolino

  • ...
Dutch Bike
  • ...

Progettata dall’Agenzia Olandese per le Scienze Applicate la Smart Bike è dotata di sensori in grado di avvertire il ciclista in caso ogni volta che le auto o altri ostacoli si avvicinano e rischiano di colpirlo, con una vibrazione del manubrio e del seggiolino

L’ultima creazione di TNO, l’Agenzia olandese per le scienze applicate, potrebbe salvare la vita di migliaia di ciclisti. L’Agenzia che da anni lavora allo sviluppo di tecnologie volte alla riduzione degli incidenti stradali, ha infatti ideato una bicicletta in grado di avvertire il ciclista quando un automobile, o un altro ostacolo si avvicina e minaccia di colpirlo.

Dotata di sensori montati sotto il manubrio in grado di rilevare la velocità e il raggio di avvicinamento degli ostacoli in movimento, la nuova bicicletta tecnologica include anche una mini videocamera digitale che, collegata al paraurti posteriore, riesce a individuare più veicoli in movimento e, grazie ad un algoritmo elabora i dati e avverte il ciclista in tempo reale di quali sono gli ostacoli più pericolosi. Se l’ostacolo si trova davanti, allora il manubrio vibra, per avvertire il ciclista di prestare maggiore attenzione, mentre se l’ostacolo è in una posizione posteriore, a vibrare è il sedile.

Il sistema è basato su un principio molto semplice: la maggior parte degli incidenti avviene perché non ci si accorge degli ostacoli sulla propria strada, in tempo per evitarli.

Sviluppata anche grazie all’Organizzazione Olandese dei Ciclisti e al laboratorio di ricerca Roessingh Research and Development, la smart bike è una delle ultime creazioni del TNO, che sta lavorando anche allo sviluppo di altre tecnologie per incrementare la sicurezza sulla strada, come la creazione di Airbag esterni per le macchine, in grado di proteggere i ciclisti in caso di incidente e sensori che comunichino all’autista ogni volta che ci si trova nelle vicinanze di una bicicletta.