Sanità

Anpas: «Anche il trasporto sanitario deve essere inserito nei Lea»

5 Febbraio Feb 2015 1620 05 febbraio 2015

Presentati in commissione Igiene e Sanità del Senato dal ministro della Salute, Beatrice Lorenzin i nuovi Livelli Essenziali di Assistenza. tante le novità per una spesa di 415 milioni. «Ma urge introdurre anche il trasporto, secondo standard comuni, perché si tratta di un servizio sociale di “interesse generale a carattere non economico”», commenta Fabrizio Pregliasco, presidente di Anpas

  • ...
Beatrice Lorenzin
  • ...

Presentati in commissione Igiene e Sanità del Senato dal ministro della Salute, Beatrice Lorenzin i nuovi Livelli Essenziali di Assistenza. tante le novità per una spesa di 415 milioni. «Ma urge introdurre anche il trasporto, secondo standard comuni, perché si tratta di un servizio sociale di “interesse generale a carattere non economico”», commenta Fabrizio Pregliasco, presidente di Anpas

I nuovi Livelli Essenziali di Assistenza costeranno 415 milioni. Lo ha detto il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, nel corso di un'audizione davanti alla commissione Igiene e Sanità del Senato sulla revisione dei Livelli Essenziali di Assistenza (Lea). «Sull'aggiornamento dei Livelli Essenziali di Assistenza», ha aggiunto Lorenzin, «è stato fatto un lavoro molto importante, poderoso».

Lorenzin ha spiegato che «alcune innovazioni erano già state inserite nel sistema dalle Regioni, che si erano aggiornate da sole. Ora, perchè questo meccanismo funzioni, le Regioni devono fare un'azione di monitoraggio serio, soprattutto attraverso bandi e gare per le protesi. Altro elemento importante è prevedere che non sia un aggiornamento una tantum, ma che ci sia un meccanismo continuo e sistematico, creando un comitato permanente che permetta di rinnovare continuamente i Lea attraverso un processo continuativo che farà sia tenere i conti, sia garantire l'innovazione tecnologica».

Nei nuovi Lea entrerà la fecondazione assistita, sia omologa che eterologa, e per quest’ultima verrà chiesto alle Regioni di elaborare una tariffa per la compartecipazione da parte delle coppie: lo ha affermato il ministro della Salute Beatrice Lorenzin presentando la bozza di Dpcm alla commissione Sanità del Senato.

Nei nuovi Livelli essenziali di assistenza entra per la prima volta anche la lotta alla ludopatia: «In materia di ludopatia – si legge – nell’area delle dipendenze patologiche, è articolata l’assistenza e i trattamenti delle “persone con dipendenze patologiche”, inclusa la dipendenza da gioco d’azzardo, o con comportamenti di abuso patologico di sostanze».

Durante l’audizione sono stati esposte tutte le novità previste, che sono ora al vaglio della Conferenza Stato-Regioni, dall’introduzione di nuovi vaccini, per varicella, meningococco e Hpv, a cinque nuove malattie croniche e oltre 110 malattie rare per cui si avrà l’esenzione, alla neuropsichiatria infantile e, per la prima volta, sono introdotte anche le cure per le malattie neuropsichiatriche infantili, compreso l’autismo: «In materia di autismo – scrive Lorenzin – sono stati descritti per la prima volta i servizi domiciliari, ambulatoriali, residenziali e semiresidenziali per “minori con disturbi in ambito neuropsichiatrico”. Di pari passo – ha spiegato Lorenzin – stiamo lavorando ai nuovi drg e alle nuove tariffe con dei confronti che a questo ritmo finiranno entro luglio».

«Sono tanti i passi in avanti fatti», sottolinea Fabrizio Pregliasco, presidente dell'Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, «ma facciamo appello alla Commissione e al Ministro Lorenzin affinché il trasporto sanitario, secondo standard comuni, venga incluso tra i LEA come servizio sociale di “interesse generale a carattere non economico” perché lo vediamo tutti i giorni che riducendo i presidi sul territorio, le nostre ambulanze, i nostri volontari, devono percorrere sempre più chilometri soprattutto per intervenire sulle condizioni di disagio delle fasce più deboli della popolazione»

Contenuti correlati