Social network

Sono 10 milioni gli aspiranti volontari su Linkedin

12 Febbraio Feb 2015 0744 12 febbraio 2015

Lanciata tre anni fa, la possibilità di aggiungere al profilo le esperienze di volontariato e il desiderio di lavorare nel non profit ha fatto boom. E convince soprattutto i giovani e i manager

  • ...
Linkedin Chocolates
  • ...

Lanciata tre anni fa, la possibilità di aggiungere al profilo le esperienze di volontariato e il desiderio di lavorare nel non profit ha fatto boom. E convince soprattutto i giovani e i manager

La rete di volontari professionali di LinkedIn festeggia i 10 milioni di iscritti. La notizia è stata diffusa dallo stesso social network, che sottolinea come solo un anno fa gli utenti che avevano inserito nel loro profilo esperienze di volontariato (con relativa ricerca di opportunità professionali nel settore non profit) erano 3 milioni. Dei 10 milioni attuali, inoltre, 4,5 milioni vivono negli Stati Uniti.
L'idea di LinkedIn di offrire la possibilità agli iscritti di aggiungere la sezione “Volunteer and Causes” ai profili è di tre anni fa, e fa capo allo speciale dipartimento LinkedIn for Good, diretto da Meg Garlinghouse, che osserva: "Negli Usa ci sono circa un milione e mezzo di associazioni non profit, il che significa che ciascuna di loro ha a disposizione più di una persona qualificata che desidera lavorare al suo interno".
Sul totale di coloro che si sono detti disposti a lavorare per una non profit, inoltre, il 61 per cento sono quadri o manager, e oltre il 70 per cento sono giovani con meno di 35 anni, che vedono l'impegno sociale come “parte integrante della propria identità professionale”, un altro 20 per cento è rappresentato da persone con meno di 50 anni e l'8 per cento da figure senior. Le aziende che contano più individui disposti a lavorare nel non profit sono le grandi società di consulenza come PwC e KPMG e le aziende giovani come Uber e AirBnB.