Jakob Owens 198231
Giovani

Uscire dalla crisi grazie alle professioni del cinema

10 Ottobre Ott 2017 1756 10 ottobre 2017
  • ...

Si chiama "Pro-Fondo Milano. Le voci delle periferie, le storie oltre la crisi" il progetto di Caritas Ambrosiana dedicato agli under 35 delle periferie da formare nei mestieri dietro la macchina da presa. Una seconda azione è rivolta invece ai video maker perché promuovano il Fondo Diamo Lavoro grazie al contest su Zooppa: "Insieme fino in fondo"

È un’alleanza tra Caritas Ambrosiana e Fondazione Ente dello Spettacolo la nuova mossa pensata per aiutare i giovani a lasciarsi la crisi alle spalle e provare a lavorare nel mondo del cinema. E non stiamo parlando di illusori casting per divi e starlette, ma delle professioni meno visibili, ma indispensabili dietro la macchina da presa o nel percorso produttivo di un film.
E l’allenza con lo spettacolo è anche in una nuova azione per promuovere il Fondo Diamo Lavoro, istituito dalla Diocesi di Milano per sostenere le famiglie colpite dalla crisi.

Due le iniziative messe in campo da Caritas Ambrosiana in partnership con la Fondazione Ente dello Spettacolo grazie al bando Siae “Sillumina” dedicato alle periferie urbane e che è stato vinto proprio dalla Fondazione. Sotto il cappello di “Pro-fondo Milano. Le voci delle periferie, le storie oltre la crisi” vanno quindi sia i workshop “Mestieri segreti del cinema” sia il video-contest Insieme, fino in Fondo”. «Milano è fatta da almeno due città. Una che corre ed una, quella che ha pagato più duramente la crisi economica, che ancora arranca. Una che cresce verso l’alto con i suoi nuovi palazzi che fanno sempre di più assomigliare il suo skyline a quello delle altre metropoli internazionali, ed una che sembra immobile condannata ad una eterno degrado. Una che pare aver imboccato con decisione la via di un grande rinnovamento ed un che sta alla periferia (non solo fisica) di questo grande processo e rischia di rimanerne esclusa. Il progetto “Pro-Fondo Milano”, attraverso il corso di formazione e il video contest, vuole collegare queste due città facendo leva sulla creatività delle nuove generazioni», sottolinea Luciano Gualzetti, direttore di Caritas Ambrosiana.

In pratica Caritas Ambrosiana offrirà, gratuitamente, a 100 giovani under 35, provenienti da contesti sociali difficili come le periferie, l’opportunità di apprendere da esperti del settore i primi rudimenti alla base delle professioni meno visibili del cinema in un corso che, curato dalla Fondazione Ente dello Spettacolo, della durata complessiva di 72 ore, sarà articolato in una lezione introduttiva di otto ore e in quattro workshop di 16 ore . Ogni laboratorio sarà dedicato a uno specifico “mestiere” (sceneggiatore, fotografo, fonico, montatore cinematografico) e sarà tenuto ognuno da un professionista con esperienza in quel settore.

La proposta formativa prediligerà gli aspetti pratici e avrà uno scopo orientativo. Il corso si svolgerà, nel mese di novembre a Milano, nella sede della Fondazione San Carlo.
Chi vuole candidarsi deve inviare domande entro il 23 ottobre a mestiericinema@caritasambrosiana.it, allegando un curriculum vitae e una lettera di presentazione.

Sulla piattaforma Zooppa.it, punto di riferimento per una vasta community di creativi, il video contest “Insieme, fino in Fondo” è già aperto.
Entro l’8 novembre i creativi dovranno realizzare video di massimo 60 secondi in grado di raccontare le periferie (non solo geografiche) fuori dagli stereotipi e trasmettere i valori che animano il Fondo Diamo Lavoro: collaborazione, partecipazione, fiducia, positività, solidarietà, auto-mutuo aiuto, recupero del senso di comunità.

I 3 video che riusciranno meglio in questo intento si aggiudicheranno il budget di 7mila euro e saranno utilizzati da Caritas Ambrosiana per promuovere le donazioni al Fondo Diamo Lavoro.

A selezionarli saranno i giovani stessi che avranno partecipato al corso “Mestieri segreti del cinema”, affiancanti dalla giuria tecnica.

In apertura photo by Jakob Owens on Unsplash

Contenuti correlati